Come scegliere la borraccia

Quando ci si prepara per un trekking è sempre utile portare con sè una borraccia per essere sicuri di idratarsi lungo il cammino: diventa dunque importante sapere come scegliere la borraccia adatta alla tipologia di escursione che si vuole fare. Inoltre è anche importante sapere come lavare la borraccia una volta acquistata (e di questo tratteremo nell’ultimo paragrafo).

L’utilizzo della borraccia vogliamo anche ricordare è una modalità antispreco che sempre più sta prendendo piede. La dichiarata guerra, anche delle Nazioni Unite, alla plastica negli oceani e le tante iniziative di sensibilizzazione che si stanno moltiplicando fanno si che sempre più persone utilizzano la borraccia come fonte di approviggionamento idrico anche mentre sono al lavoro o in giro in città.

Come scegliere la borraccia e perchè scegliere la borraccia: anche per difendere l'ambiente in cui viviamo.

Le tre caratteristiche fondamentali di una borraccia

Una borraccia deve essere:

  1. Capiente
  2. Sicura per la salute
  3. Pratica e resistente

Analizziamo una per una le caratteristiche elencate che ci potranno così guidare, passo passo, nel come scegliere la borraccia adatta.

Capienza della borraccia

La capienza della borraccia varia a seconda dell’utilizzo che ne facciamo: se state comprando una borraccia per fare escursionismo il consiglio è di stare su una capienza alta, vicina alla misura di 1 litro in modo da avere sempre con sè una scorta di acqua mentre si cammina.

Se stai comprando una borraccia per tuo figlio/a alla prima esperienza scout anche una borraccia da mezzo litro o 0,60 o 0,75 litri è sufficientemente capiente, tenendo conto che una discriminante è data dal peso. Il peso della borraccia lo si può verificare dai dati del prodotto ma a volte è facilmente intuibile anche dal materiale con cui è fatta.

Ad esempio una borraccia di vetro (ebbene si ne esistono!) è sicuramente più pesante che una borraccia in plastica o metallo. Inoltre il peso è influenzato anche dall’acqua stessa che vi inseriamo all’interno dunque consideriamo che più grande sarà la borraccia e proporzionalmente maggiore sarà il peso che avremo sulle spalle!!!

come scegliere una borraccia
Acqua: una risorsa preziosa da non sprecare

Sicura per la salute

Ci sono alcuni aspetti della borraccia che vanno attentamente valutati, specialmente per la sicurezza dei bambini. Bisogna accertarsi che il materiale con cui sono fatte le borracce non rilasci sostanze a contatto con i liquidi caldi, come Bisfenolo A (BPA) e ftalati, sospetti di interferire con il sistema endocrino. Inoltre bisogna stare attenti ad asciugare bene la borraccia dopo l’uso in quanto l’ossidazione al suo interno potrebbero generare la cessione di metallo nei liquidi.

La borraccia deve essere pratica

La borraccia deve essere pratica e leggera ma anche resistente agli urti e con un tappo a buona tenuta. Non dimentichiamoci anche che deve essere facile da lavare.

Consiglio finale: come lavare la borraccia

Vi lasciamo con una serie di consigli su come lavare la borraccia.

In caso nella borraccia dopo alcuni utilizzi trovate residui, muffe o calcare dovute, spesso, alla non asciugature della stessa dopo l’utilizzo. E’ necessario usare una miscela di acqua calda, con un cucchiaio di sale grosso e uno di bicarbonato, li si versa nella borraccia e li si agita velocemente per circa un minuto. In caso di sporco ostinato versare un mezzo bicchiere di acqua ossigenata, mezzo di acqua calda e lasciare agire per 15 minuti, a tappo aperto. Se cerchi un prodotto per pulire la borraccia guarda questo

Se cerchi la borraccia che fa per te allora guarda cosa ti proponiamo nella categoria “Borracce

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.